Maruska & Adamo
24 maggio 2013
Sono passati 4039 giorni dal nostro matrimonio

Cenni sulla tradizione

Le tradizioni:

Sì e ancora sì!!!!!! Sì a tutto ciò che di tradizionale è legato a questo giorno:
trovarsi con le amiche la mattina per prepararsi insieme, non vedere lo sposo il giorno precedente, indossare qualche cosa di vecchio (mmmmm……cosa? Bho vedremo), di nuovo (l’abito e le scarpe), di prestato (chi mi presta qualcosa??) e di blu (chi mi regala la giarrettiera con il fiocchetto blu?), farsi accompagnare dalla mia mamma Lina nella sala, fare attendere (non più di qualche minuto, sennò si diventa maleducati), ecc...

Se si convive già  i futuri sposi possono entrare insieme e gli invitati li seguono disponendosi ordinatamente alle loro spalle. Noi?!?!? Non so vedremo!! Sopresa!!!

Si a lacrime, emozione, mani tremanti….. tutto ciò non rappresenta certo una caduta di stile. Anzi!!! CHE QUALCUNO PORTI I FAZZOLETTI!!!!!

Tutto ciò secondo noi dona un tocco estremamente sincero e commuovente al tutto.
Si anche al riso e petali…. che devono però essere tirati all'uscita del Comune, non all'uscita della sala civica del matrimonio,…altrimenti poi vi muniamo di scopa e paletta!!!!

Idem per i baci, devono seguire il rito del riso ed essere elargiti senza parsimonia!!!! NO PROBLEM…..BACI A VOLONTA’!!!


  Gli Abiti degli Invitati:

Gli invitati di una cerimonia civile non si sentano immuni da stress tipo "adesso che cavolo mi metto", tipico della cerimonia religiosa. Se per gli ultimi infatti una sobria eleganza ed il divieto di indossare il nero ed il bianco sono norme più che sufficienti, per l'invitato civile la questione si complica.

La regola del no al bianco e/o nero rimane, la regola di evitare abiti troppo succinti e trucco pesante (o stras, pailettess ecc.) per le signore pure.

Ma non va dimenticato che la più bella deve essere sempre LEI: ovvero la sposa ovvero IO (MARUSKA)!

Per le signore è di dovere informarsi sul "genere" adottato dalla protagonista ed evitare in tutti i modi di assomigliarle. Se la sposa ha scelto un abito a sottoveste con zuccotto e stola. No deciso a qualche cosa di analogo e largo ai tailleur pantalone corredati da foulard e cappello.

Ma se questa dovesse invece essere la mise della nostra eroina, allora bandito anche il più splendido esemplare di giacca-pantalone, anche se appena comperato da Armani. Giacchetta e gonnellina, abitini a go-go, ma niente che possa farci assomigliare a lei.

Per gli uomini NO e poi no al jeans, tuta da ginnastica o al look "è venerdì e faccio la spesa al supermercato senza essermi fatto la doccia". Niente camicine country o calzoni coi tasconi, niente scarpe da trekking. Giacca e cravatta dai colori classici, oppure maglia-camicia elegante fuori dai calzoni modello Calvin Klein. Perfetto il completo grigio con camicia di tonalità più scura e cravatta monocolore. Meglio evitare il gilet, è probabile che l'indossi lo sposo ed è bene che rappresenti un suo carattere distintivo.

 

Ultimo IMPRESCINDIBILE DETTAGLIO:

CELLULARI SPENTI!!


Crea ora il tuo Wed Site!